Pop porno Vs porn chic

Il pop porno è ripetitivo e monotono. Il porno chic è divertente e spontaneo.
Il mondo del pop porno è popolato da tettone e da culturisti che si travestono da idraulici. Quello del porno chic di persone carine e spesso insospettabili, anche se non sono strafighe/i venute/i dal pianeta Marte. Funziona perché l’oggetto del desiderio potrebbe essere la donna con la busta della spesa sulla metro o il ragazzetto in fila alla posta per pagare le bollette.
Il pop porno vuole le acrobazie, la velocità e cura molto l’aspetto ginnico – ritmico del sesso. Il porno chic è più interessato alle atmosfere, alle luci e agli odori.
Il pop porno è il big mac menù grande. Sempre lo stesso in qualsiasi città del mondo. Risolve la fame, ma appesantisce la pancia e non dà gusto, e ci puoi mettere le salse che preferisci ma sempre quello è. Il porno chic è un carpaccino di manzo e rucola con  aceto balsamico e bicchiere di Morellino, ma anche mezze maniche con sugo di coda alla vaccinara.
Il pop porno è esplicito, sempre e per contratto. Il porno chic lascia un bicchiere di latte e un paio di biscotti nella ciotola dell’immaginazione.
Il pop porno ha le luci perfette e piattissime della poltrona del dentista, senza ombre e con il massimo dettaglio. Il porno chic è penombra, contrasti, volumi e ombre piene.
Nel pop porno ci sono sempre vibratori dalle forme esplicitamente falliche, cazzi nodosi e pieni di vene dall’aspetto e consistenza innaturale. Nel porno chic ci sono degli insospettabili oggettini curvilinei di raffinato design che non sai mai se è un portachiavi della macchina, il telecomando del Bang & Olufsen o un attrezzino per friggere le olive ascolane dal di dentro.
Il pop porno propone sempre la stessa sequenza: sopra, avanti, dietro, goal. Il porno chic non ha un copione fisso, segue lintuito e l’ispirazione del momento. Magari il goal c’è ma non per questo ti fanno vedere la moviola da tutti i punti di ripresa. Se c’eri c’eri, altrimenti ti arrangi.
Il pop porno ha sempre un’etichetta per definire qualsiasi cosa possa succedere, e quasi sempre delle sigle per riassumere i diversi sottogeneri: lesbo, trans, amateur, gang bang, barely legal. Mette sempre tutto sul menù perché il cliente deve poter scegliere il prodotto. Il porno chic ha altre fissazioni, ma preferisce navigare a vista, e se è molto scuro va bene anche a tentoni.
Il pop porno ama le piscine, le limousine, e le vestaglie da camera in seta. Il porno chic può essere ambientato anche nella cucina disastrata di un appartamento di studenti fuorisede, in camporella o nel ripostiglio degli spazzoloni, in ufficio.
Il pop porno è assolutamente colorato, e c’è sempre un sacco di colori da cartoni animati, specialmente il rosa, in tutte le tonalità. Il porno chic se ne fotte e preferisce decisamente il bianco e nero o i colori delavé.
Il pop porno si definisce trasgressivo e qualcuno ci crede pure. Il porno chic non si definisce affatto, anzi già per aver usato l’ aggettivo “chic” mi ha mandato tre sms di insulti.
Nel pop porno esistono solo cazzi e fighe e lo capisci perché sono tutti uguali. A parte le dimensioni. Nel porno chic c’è l’immagine dell’immensa varietà della natura. E dei gusti, anche.
Il pop porno assomiglia ad una scopata triste perché sai già come andrà a finire. Il porno chic alle scopate allegre di quando avevamo diciott’anni e nessuna voglia di mettere la testa a posto.

E a questo punto, come in ogni cineforum che si rispetti, si apra il dibattito.

Annunci

22 Risposte to “Pop porno Vs porn chic”

  1. ma scusa, il porno amatoriale, quello dove insospettabili signore un pò in carne, vestite solo di una mascherina del carnevale di venezia, trombano allegramente con due o tre perfetti sconosciuti, in quale delle due categorie rientra? o è un genere a parte?

    • scrittiapocrifi Says:

      Wannabe del pop porno. Distillato della categoria, come la grappa Julia. Via la testa, via la coda, rimangono solo i signori agé che giocano alla trasgressione con mascherine. Comunque se hai capito lo spirito quella roba è “amateur granny gang bang”

  2. E io mi scopro chic.
    Sempre poco porno, ma chiccosa almeno nell’immaginazione pervenutami durante la lettura.

    • scrittiapocrifi Says:

      Essere un po’ porno è molto divertente. Non c’è bisogno di esagerare: al massimo tre, se sei diplomata (cit. Massimo Troisi)

  3. BEllissimo.
    Lo linko!

    Baci 🙂

  4. amnesialemon Says:

    Chic è solo per piccolo borghesi…l’erotismo non ha bisogno di questi steccati linguistici. L’erotismo è un osceno fatto sacro, il porno è un osceno che diventa volgare. L’erotismo è l’indizio che ti fa leggere tutto d’un fiato un bel libro giallo perchè avvincente come quelli di Edgar Allan Poe, il porno è l’arma del delitto, il colpevole messi con gran frastuono su un piatto di prima portata come “Il codice da Vinci” che leggi tanto perchè pensi che male non ti farà ma neanche bene. L’erotismo non ha regole ti fa scoprire immagini e passioni che non pensavi di poter provare o sentire, il porno è semplicemente banale. L’erotismo è una grigliata mista di pesce con tanto di calamari, astice e mazancolle a succhiare con grande piacere con pezzetti di limone, il porno è un insulso piatto senza sapori e preparato con prodotti scaduti. L’erotismo fa vedere 10 kili di più come i più desiderati e ti fa sentire in pace con te stesso, mentre il porno detta regole e canoni di bellezza stupidi e senza amore. L’erotismo è gratuito, è gioia di scoprire i piaceri del corpo ed è rivoluzionario tanto da portare alcuni ad invidiarti nel saperlo fare, il porno lo paghi perchè è solo un’industria che produce becero intrattenimento per le persone annoiate e prive di fantasia.No l’erotismo non ha bisogno delle fantasie già conosciute (mascherine, collant, a tre a quattro, BDSM ecc ecc) ma della capacità di esplorare la propria mente e le proprie pulsioni rendendole sacre….riuscire a viverle con la persona che si ama sarebbe il massimo!
    P.S. la storia dei colori è una cazzata dipende come li presenti.
    Ho scritto tutto di getto…non rileggo.

    • scrittiapocrifi Says:

      Chic è solo un aggettivo scherzoso per definire qualcosa di ostinatamente ostico alle definizioni. La storia dei colori accesi e fluo (rosa uber alles) la puoi verificare da te. Ancora non ho capito se il tuo sia entusiasmo o verve polemica. Ho letto tutto di getto e non rileggo.

  5. mah..mi credevo un cultore del genere e invece mi sa di no; mentre mi è molto chiaro il pop porno, il porno chic non mi richiama nulla, fai cento metafore ma mi mancano esempi specifici. Non credo siano le cose amatoriali che trovo raccapriccianti nè il porno patinato che trovo più osceno e ipocrita di quello pop che in tutti i suoi limiti almeno ha il pregio della chiarezza. L’unico porno migliore di quello pop che rimembro (!!) è forse quello della golden age forse, dove si leggeva divertimento in chi lo faceva, le scene non esplicite eano un riempitivo ma non sempre e necessariamente, dove esistevano ancora i peli e le imperfezioni fisiche nonchè la varietà somatica

  6. “Travolti da un insolito destino…” è il film più erotico che abbia mai visto. La prima volta ho avuto un orgasmo. Ed è anche l’opinione di qualche maschietto con cui ho avuto occasione di discuterne.

    • scrittiapocrifi Says:

      Si, è molto erotico. Specie la scena in cui lei sussurrava “sodomizzami” e Carunchio non capiva di cosa stesse parlando.

  7. tutti a casa di amnesialemon che è quella dove ci si diverte di più.
    in realtà non condivido quasi niente di nessuno.
    se mi fa tirare la figa a me basta. che sia erotico, porno, ammmmOre, odio, schifo a me non interessa.
    ho già problemi a respirare senza chiedermi perché e come, non mi calerò entro i vestitini delle definizioni.
    anche se devo ammettere un certo attaccamento morboso alla violenza e ai bassifondi

  8. olghinacarlini Says:

    ciao, ti scrivo dal blog della trasmissione il posto del cuore-radio città fujiko bologna (il nuovo indirizzo, in via di lenta elaborazione, è questo http://ilpostodelcuorediscoparty.blogspot.com/). ci avevi suggerito il tuo post e ci è sembrato uno spunto così interessante che sabato 26 se ne parlerà in puntata. sarebbe carino che in qualche modo fossi coinvolta e se ti interessa ti do la mail della padrona di casa, alla quale scrivere per vedere come gestire l’intervento: pattipattiradio@gmail.com

  9. castellini Says:

    un po’ in ritardo… ma scopro il tuo blog solo ora.
    al cinema ho visto di tutto, tutti i generi, tutte le epoche, tutti i colori possibili dei registi, e resto con una domanda: esiste del porno che sia anche buon cinema?
    anni fa feci la domanda a un estimatore del genere (e anche espertissimo cinefilo) e lui mi indirizzò verso la serie “the pyramid” e in generale l’opera di Pierre Woodman. beh visto uno, grande delusione.
    forse tu mi sai dare qualche altro suggerimento?
    c.

  10. Azz, è tosta leggerti!

  11. ogni volta che sono in coda all’ufficio postale mi scopro sempre a pensare sempre qualcosa di porno sulle donne presenti alle quali adocchio le terga. spero di arrivare alla pensione così da passare più tempo in posta.
    PS: la foto del post è molto bella

  12. Assolutamente e sempiternamente chic. Noblesse oblige.

  13. Il porno pop sta al pesce azzurro come il porno chic sta al salmone, ma nel salmone Canadese ogni tanto ci puoi anche trovare delle tracce di sostanze radioattive. Non so se mi spiego, mi attrae di più la genuinità piuttosto che dalla sofisticazione.

  14. leggendo il tuo blog mi sono accorta che spesso mi trovo ad immaginare le persone che incontro per strada, al bar, in ufficio in situazioni piccanti…alle loro espressioni, ai loro comportamenti, ai loro desideri nascosti :-). Trovo fantastico lasciare spazio all’immaginazione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: